Risparmia con carta di credito
06 89 08 38 86

Solo €0,39/min - Clicca sul'icona e chiama

Servizio attivo 24/7
899 11 41 58

Chiama per un consulto, da €0,25/min - Clicca sul'icona e chiama

Previsioni del lotto bomba
899 038 470

Clicca sull'icona e chiama subito.*

I TAROCCHI

Sui Tarocchi e sul loro significato e funzione si dice di tutto; molti pensano che servano a predire il futuro, altri lo reputano un semplice gioco, un semplice mazzo di carte, in particolare per chi non è avvezzo a questo mondo. Tuttavia, si potrebbe benissimo dire che essi sono simbolismo, numerologia, icone e archetipi che si identificano e “parlano” attraverso i simboli. Ovviamente, come per ogni forma di comunicazione, la cosa fondamentale quando si leggono i tarocchi è conoscere il loro significato. Comprendere a fondo il significato che si cela dietro ai Tarocchi è possibile solamente grazie ad uno studio approfondito, dedito a capire ogni piccola sfaccettatura che si nasconde dietro alle carte.

QUANDO NASCONO I TAROCCHI?

Per quanto riguarda l’origine dei Tarocchi è ancora ad oggi avvolta nel mistero. Esistono diversi pensieri che cercano di scoprire l’origine di queste carte, senza tuttavia riuscire ad arrivare ad una conclusione.

Molti studi pensano che il luogo di origine sia la Cina, intorno al XIII secolo, poiché sono stati ritrovate delle fonti scritte che fanno riferimento ad alcuni mazzi di carte utilizzati come gioco e come strumento divinatorio. Altri studi affermano che abbiano avuto origine nel Medioevo, in quanto esistono testimonianze che affermano che il gioco delle carte venne reso fuori legge in molti paesi come l’Inghilterra, la Francia e la Spagna. Le pene che venivano scontate dai giocatori, infatti, erano molto severe, a causa della repressione religiosa, che vedeva il gioco delle carte come strumento maligno.

Tuttavia, le pene che venivano attuate, a quanto pare, non valevano per tutti, poiché ci sono testimonianze secondo le quali, durante il Medioevo, molte persone facenti parte della nobiltà commissionavano agli artisti dei mazzi di carte di grande pregio, tant’è che alla fine del 1300 dipingere i mazzi era diventato un vero e proprio mestiere.

Infine, altri storici ritengono che furono i gruppi di zingari provenienti dall’Egitto ed approdati in Boemia che portarono i Tarocchi in Europa, in particolar modo in Italia, Svizzera, Spagna e Francia.  Secondo questi studiosi, furono proprio i gitani ad utilizzare per primi le carte come un vero e proprio strumento divinatorio. Nonostante le origini misteriose, data l’iconografia medievale dei mazzi di Tarocchi più classici, si può affermare che il periodo della loro ascesa fu proprio durante il Medioevo.

COM’E’ COMPOSTO IL MAZZO DEI TAROCCHI?

I Tarocchi sono un mazzo di 78 Carte, divise in 22 Arcani Maggiori, detti anche Lame o Trionfi, e 56 Arcani Minori. I 22 Arcani Maggiori sono Archetipi che illustrano a livello simbolico il cammino evolutivo dell’essere umano, dalla nascita, quindi dal potenziale infinito alla piena realizzazione del sé, all’illuminazione spirituale che avviene quando si ritorna all’Unità.

I 56 Arcani Minori sono suddivisi nei 4 semiclassici della tradizione italiana: Bastoni, Spade, Coppe e Denari.

Ogni seme è composto da 14 carte: 10 numeri e 4 figure (Fante, Cavaliere, Regina e Re).

Ad ogni seme è associato uno dei 4 elementi: i Bastoni-Fuoco, le Spade-Aria, Coppe-Acqua e Denari-Terra.

SIBILLE

Le corrispondenze dei Semi degli Arcani Minori è la base della chiave di lettura; infatti possiamo dire che:

  • I Bastoni rappresentano le passioni e l’azione;
  • Le Spade il piano intellettivo, le nuove idee e i progetti ancora non concretizzati;
  • Le Coppe simboleggiano il piano emozionale e intuitivo;
  • I Denari indicano il piano materiale, la concretezza e l’abbondanza.

Gli Arcani Maggiori rispetto a quelli Minori  hanno messaggi più potenti proprio perché riguardano la sfera evolutiva umana, ma gli Arcani Minori aiutano comprendere meglio il piano materiale in cui viviamo.

A COSA SERVONO I TAROCCHI?

È importante, prima di capire la funzione effettiva dei Tarocchi, capire a cosa NON servono. L’idea più comune nell’ideologia delle persone è che essi servano a predire unicamente il futuro, niente di più sbagliato.

L’arduo compito di smentire tutti i luoghi comuni riferiti ai Tarocchi spetta agli studiosi, come lo staff di Fai luce sul tuo futuro, che si prodigano affinché le persone smettano di credere a ciarlatani che utilizzano l’ignoranza della gente per far credere cose che non sono affatto vere. I Tarocchi, infatti, nascondono significati molto più profondi. 

  • Attraverso la loro simbologia permettono di vedere l’evoluzione dell’Anima di un individuo.
  • Servono a darci un quadro del presente che stiamo vivendo, in modo da comprendere cosa può succedere nel caso in cui non si cambi la propria strada.
  • Sono utili a sapere cosa modificare del presente che stiamo vivendo per riuscire a progredire oppure possono dire se la strada che stiamo percorrendo è quella corretta.
  • Monitorare passo dopo passo il nostro cammino, la nostra evoluzione, la nostra crescita personale, sia sul piano fisico che sul piano spirituale ha un grandissimo valore, perché ci permette di affrontare ogni prova al meglio.

Ridurre la lettura dei Tarocchi ad una modalità di predizione del futuro porta alla perdita di questo valore. Per questo è necessario ripulire il karma negativo di questo strumento attraverso la dimostrazione di che esperienza profonda ed esoterica sia veramente la lettura dei Tarocchi. Esperienza che il nostro staff vanta da anni, aiutando le persone a comprendere il proprio percorso  e all’occorrenza modificarlo e migliorarlo.